imagealt

Biennio comune IPSIA

Con la nuova riforma degli istituti professionali D.Lgs 61/2017, il quadro orario del biennio risulta essere:

 

DISCIPLINE DEL PIANO DI STUDI Orario settimanale del BIENNIO
PRIMA SECONDA
Lingua italiana e Inglese 7 7
Storia - Geografia - Diritto ed economia 4 4
Matematica 4 4
Diritto ed economia 2 2
Scienze motorie e sportive 2 2
Religione cattolica o attività alternative 1 1
Scienze integrate - TIC - Discipline di indirizzo 8 8
Geografica generale ed economia 1  
Laboratori professionali di indirizzo 6 6
TOTALE 32 32

 

DISCIPLINE CARATTERIZZANTI 

Il primo biennio degli istituti tecnici è propedeutico agli insegnamenti delle discipline degli indirizzi di specializzazione.

 

I LABORATORI 

Le attività di laboratorio permettono agli studenti di mettere in pratica quanto hanno appreso a livello teorico. Il lavoro in laboratorio e le attività ad esso connesse sono particolarmente importanti perché consentono di acquisire il sapere attraverso il fare e di attivare processi didattici in cui gli allievi diventano protagonisti. Inoltre la didattica di laboratorio facilita l'apprendimento dello studente in quanto lo coinvolge anche dal punto di vista fisico ed emotivo.

Laboratorio di chimica: necessario per comprendere le caratteristiche fisiche delle sostanze a partire dalle strutture molecolari. Comprendere le transizioni elettroniche degli atomi e calcolare l'energia che entra in gioco nelle reazioni eso ed endotermiche. Misurare i fattori che influenzano le velocità delle reazioni e come si possono governare.

Laboratorio di fisica: allestito con metri e calibri per le misure di metrologia, dinamometri, macchina per l'applicazione della dinamica, calorimetri e aste metalliche per le misurazioni delle dilatazioni; con le suddette attrezzature e strumenti, gli allievi mettono in pratica le leggi della fisica e imparano ad usare correttamente gli strumenti per ridurre gli errori sistematici di misura. 

Laboratorio moda: in cui l'allieva/o realizza prototipi di gonne di diversa tipologia gestendo autonomamente la macchina da cucire operando attraverso le schede tecniche dei processi industriali.

Laboratorio informatica: nel quale grazie alla presenza di postazioni PC per ogni allievo/a è possibile affrontare lo studio del pacchetto Office (Word e Excel), senza tralasciare alcuni cenni ai sistemi operativi, al software openoffice e alle principali caratteristiche dei software grafico-rappresentativi.

Laboratorio motori: nel quale invece l'allievo/a ha la possibilità di lavorare sul montaggio/smontaggio di ruote, sul cambio dell'auto, sullo smontaggio/montaggio dei motori ed infine sull'impianto frenante. 

 

LE COMPETENZE

Asse dei linguaggi:

  • Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l'interazione comunicativa verbale in vari contesti.
  • Leggere comprendere ed interpretare testi scritti di vario tipo.
  • Utilizzare gli strumenti fondamentali per una fruizione consapevole del patrimonio artistico e letterario.
  • Produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi.
  • Utilizzare una lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi.
  • Utilizzare e produrre testi multimediali.

Asse storico - sociale:

  • Comprendere il cambiamento e le diversità dei tempi storici in una dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche e in una dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree geografiche e culturali.
  • Collocare l'esperienza personale in un sistema di regole fondate sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione, a tutela della persona, della collettività e dell'ambiente.
  • Orientarsi nel tessuto produttivo del proprio territorio. 

Asse logico - matematico:

  • Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico e algebrico, rappresentandole anche sotto forma grafica.
  • Confrontare e analizzare figure geometriche, individuando invarianti e relazioni.
  • Individuare le strategie appropriate per la soluzione di problemi.
  • Analizzare dati e interpretarli sviluppando deduzioni e ragionamenti sugli stessi anche con l’ausilio di rappresentazioni grafiche, usando consapevolmente gli strumenti di calcolo e le potenzialità offerte da applicazioni specifiche di tipo informatico.
Asse scientifico-tecnologico:
  • Osservare, descrivere ed analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale ed artificiale e riconoscere nelle sue varie forme i concetti di sistema e di complessità.
  • Analizzare qualitativamente e quantitativamente fenomeni legati alla trasformazione dell'energia a partire dall'esperienza.
  • Essere consapevole delle potenzialità delle tecnologie rispetto al contesto culturale e sociale in cui vengono applicate.