imagealt

Intercultura


L’attività, presente da molti anni nell’Istituto, si è rivelata indispensabile a causa dell’alto numero di studenti di nazionalità non-italiana iscritti, per favorire un’efficace integrazione sia dal punto di vista dell’apprendimento della lingua italiana e della lingua dello studio, sia dal punto di vista dell’inserimento nel gruppo classe e nel più ampio contesto sociale.

 

Obiettivi formativi e competenze attese

Le competenze attese sono naturalmente vincolate ai livelli di partenza, e possono essere così riassunte:

1) Acquisizione più sicura delle 4 abilità (ascoltare-parlare- leggere-scrivere) in lingua italiana, in modo tale da rendere agevole la relazione nel quotidiano e avviare gradatamente alla comprensione del programma di classe, superando gradatamente la necessaria attività differenziata prevista all’inizio.

2) Rafforzamento delle microlingue e dl linguaggio tecnico-scientifico con l’obiettivo di perseguire il successo scolastico anche in queste materie, tradizionalmente oggetto di maggiori fatiche e difficoltà anche  a causa del linguaggio complesso e astratto da esse richiesto.

3)Saper svolgere con sufficiente sicurezza le tracce ministeriali dell’Esame di stato.

4)Diminuzione significativa del fenomeno dell’abbandono scolastico, soprattutto nel biennio e per favorire il successo scolastico.